Regole del tresette

REGOLE DEL TRESETTE

Tutte le partite prevedono un numero minimo e massimo consentito di partecipanti. Per le partite Heads Up il numero dei giocatori è fissato a 2, mentre per le partite in coppia il numero dei giocatori è fissato a 4 (2 giocatori per squadra).

Il gioco ha inizio quando al tavolo sono stati occupati tutti i posti disponibili. Le partite a 4 Giocatori prevedono la formazione di due Squadre composte da 2 Giocatori ciascuna. La posizione delle sedie decreterà la formazione delle Squadre secondo un ordine alternato, in modo tale che i Giocatori della stessa Squadra abbiano i Giocatori avversari su ambo i lati. Ad esempio se denominiamo la sedia in basso a sinistra con la lettera A e poi in senso orario le altre B, C e D le Squadre saranno costituite dall'accoppiata di sedie A-C e B-D.

Meccanismo di gioco
Si gioca con un mazzo di 40 carte italiane (piacentine o napoletane), divise in 4 semi (coppe, denari, bastoni e spade) ciascuno composto da dieci carte (Asso, Due, Tre, Quattro, Cinque, Sei, Sette, Fante, Cavallo e Re).
La scala di valore di presa delle carte è il seguente, in ordine decrescente:

  • TRE
  • DUE
  • ASSO

Ciascuna carta prende tutte quelle di valore inferiore.

Per il fatto che hanno diritto di presa solo le carte appartenenti al seme della prima carta giocata nella mano in corso, e che non esistono due carte dello stesso valore in un dato seme, discende che una mano non può terminare in parità.

Il server distribuisce una alla volta in senso antiorario, dieci carte a ciascun giocatore, partendo da un giocatore scelto a caso. Il primo giocatore ad agire è colui che avrà in mano il 4 di denari. Il server distribuirà le carte a partire da un Giocatore scelto a caso e poi in senso antiorario distribuirà una carta ciascuno ai Giocatori seduti fino ad un totale di 10 carte a testa e le restanti 20 verranno messe coperte sul tavolo. Il primo Giocatore di mano sarà colui che tra le sue carte avrà il 4 di denari.

Caratteristiche della partita a due Giocatori
Nel caso di partite a 2 giocatori, al termine di ogni mano, il Giocatore che si è aggiudicato la mano pescherà una carta dal mazzo e la mostrerà all'avversario. L'avversario farà poi la stessa cosa. Questo avverrà finché le carte del mazzo a terra non saranno esaurite. Quando le carte a terra sono esaurite il round procede finché entrambi i Giocatori non terminano le proprie carte.

Caratteristiche della partita a quattro Giocatori
Nel tressette a 4 Giocatori invece (a squadre), vale la stessa dinamica per la partita a due, ad eccezione del fatto che, distribuendo il sistema 10 carte a ciascun Giocatore, non avanzeranno carte da riporre a terra, quindi i Giocatori svolgeranno una partita senza prese da terra, come invece avviene nella partita uno contro uno (2 Giocatori).

Svolgimento della partita (sia a due che a quattro Giocatori)
Ogni Round è suddiviso in una serie di "mani" che determineranno i punti ottenuti dalla Squadra o dal Giocatore in quel Round. Nelle partite a 2 Giocatori le mani in un Round sono 20 mentre nelle partite a 4 Giocatori le mani in un Round sono 10. Una volta che tutti i posti sono stati occupati ha ufficialmente inizio la partita.
Partendo dal primo Giocatore di mano e a seguire in senso antiorario, ogni Giocatore giocherà la propria carta ritenuta opportuna, con lo scopo di aggiudicarsi la mano o di totalizzare il maggior numero di punti (nel gioco di coppia i punti saranno sommati tra i Giocatori della stessa Squadra).

L'aggiudicazione della mano
Il Giocatore di mano comincia il gioco lanciando una carta a sua scelta tra quelle in suo possesso (detta "Palo" o "seme"); gli altri, uno per volta a partire da quello immediatamente alla sua destra e proseguendo in senso antiorario, devono giocare una carta dello stesso seme.
La presa è effettuata dalla Squadra cui appartiene il Giocatore che ha messo sul tavolo la carta dal maggior valore del Palo giocato in quella mano. A tale Giocatore tocca aprire la mano successiva calando una carta tra quelle in suo possesso, scegliendo un seme a piacere (determinando cosi il Palo per quella mano), e così via finché non si esauriscono le carte in mano di tutti i Giocatori. Quando non si possiede alcuna carta del palo giocato, cioè quando si ha un "piombo", si è liberi di giocare qualsiasi altra carta ma non si ha diritto alla presa.

Nelle partite a 2 Giocatori al termine di ogni mano, il Giocatore che si è aggiudicato la mano pescherà una carta dal mazzo e la mostrerà all'avversario. L'avversario farà poi la stessa cosa. Questo avverrà finché le carte del mazzo a terra non saranno esaurite. Al termine delle mani previste, e quindi del Round, si calcola il punteggio di ciascuna Squadra o Giocatore (nelle patite a 2 Giocatori) in base alle carte prese durante le mani del Round ed in base agli eventuali Accusi effettuati in quel Round, e lo si somma ai punteggi realizzati negli eventuali Round precedenti.

Tressette: punteggio
Per il calcolo del punteggio di ciascuna Squadra o Giocatore (nel caso di partita a 2 Giocatori) alla fine di ogni Round, a ciascuna carta viene attribuito un punteggio secondo il seguente schema:

  • ASSO = 1 Punto
  • FIGURE (Re, Cavallo, Fante), DUE e TRE = 1/3 di Punto
  • SETTE, SEI, CINQUE, QUATTRO = 0 Punti

In un mazzo di carte ci sono quindi 10 punti e 2/3. Per evitare di attribuire punteggi non interi, si eliminano dal computo le parti frazionali e si assegna un punto aggiuntivo alla Squadra o Giocatore (nel caso di partita a 2 Giocatori) che ha effettuato la presa dell'ultima mano. In questo modo in ogni Round ci sono 11 punti in palio ottenibili dal mazzo.

 

PUNTI AGGIUNTIVI

L'accusa
Il tressette prevede la possibilità di ottenere dei punti aggiuntivi rispetto agli 11 del mazzo nel caso in cui un giocatore abbia in mano una particolare combinazione di carte dopo la distribuzione iniziale. Questa andrà dichiarata dal Giocatore durante il suo turno ed entro le prime tre mani dall'inizio del Round, al patto che al momento della dichiarazione l'accusante possegga ancora in mano le carte che generano questa possibilità.
Le combinazioni di accuso sono le seguenti:

  • Bongioco (o buon gioco): Consiste in un tris di Assi, di Due oppure di Tre. Tale combinazione vale 3 punti da aggiungere al totale dei punti totalizzati ad ogni Round
  • Superbongioco (o super buon gioco): Si verifica nel caso un Giocatore abbia 4 Assi, 4 Tre o 4 Due , il Bongioco diventa quindi Superbongioco e vale 4 punti.
  • Napoli (o napoletana): La Napoli è la combinazione di Asso, Due e Tre dello stesso seme, e vale 3 punti.

E' consentita un'accusa multipla, ossia la dichiarazione contemporanea di più Bongiochi, Superbongiochi o Napoli. In questo caso i punti guadagnati sono pari alla somma dei punti delle singole accuse. Qualora vi sia la possibilità di Accuso (nei tavoli dove l'accuso è previsto) un Giocatore vedrà un bottone sopra al proprio Pannello Carte con la scritta "Puoi Accusare", cliccando il quale verrà aperto il Pannello per l'Accuso in prossimità del Pannello Carte.

Termine della partita
Il tressette non prevede un numero minimo o massimo di Round, in quanto le partite terminano quando alla fine di un dato Round la Squadra (o il Giocatore nelle partite a 2 Giocatori) raggiungono il punteggio prestabilito (ad esempio 11, 21 o 31 Punti).

Se entrambe le Squadre o Giocatori arrivano in pareggio al punteggio finale prestabilito al termine di un Round, verranno aggiunti uno o più Round finché la parità non sarà rotta al termine degli stessi, e vincerà la Squadra o Giocatore che otterrà il margine maggiore sul punteggio prestabilito. Qualora le Squadre o i Giocatori superino il punteggio stabilito alla fine dello stesso Round, ma non in parità, si aggiudicherà la partita la Squadra o il Giocatore che avrà superato il punteggio prestabilito con il margine maggiore. La partita termina quando una delle due Squadre o Giocatore totalizza un certo punteggio, la cui entità dipende dal tavolo scelto.

Tempi di gioco
Ogni Giocatore, al proprio turno, ha 25 secondi per lanciare una carta trascorsi i quali, qualora l'azione non sia ancora stata effettuata, il sistema cambierà lo status del Giocatore in "Assente" e calerà le carte per conto del Giocatore in maniera casuale ad ogni suo turno, fintanto che il Giocatore non rientrerà attivamente in partita cliccando sull'apposito bottone "Rientra".

Montepremi
Ogni torneo è caratterizzato da:

  • costo del diritto di partecipazione, suddiviso in quota montepremi e fee;
  • struttura dei pagamenti;
  • variante con accuso o senza accuso;
  • numero di partecipanti predefinito ;
  • numero di punti da totalizzare per aggiudicarsi la partita.

Gli incontri possono svolgersi in una o più smazzate (round).

Generalmente la partita termina quando, al termine di una smazzata, un giocatore o una squadra è arrivato a totalizzare 11, 21 o 31 punti, a seconda della variante di gioco. In caso di parità si procede con una ulteriore smazzata. L'acquisto del diritto di partecipazione o costo di iscrizione permette di partecipare alla partita.

Il prezzo del diritto di partecipazione alla partita può variare per ciascuna partita a seconda dei limiti prestabiliti. I premi potranno essere attribuiti, a seconda della tipologia:

  • ad un unico vincitore;
  • a più vincitori

in funzione del piano premi definito e visualizzabile all'interno dei dettagli della partita.

Le vincite, sotto forma di quote del montepremi, saranno assegnate con uno schema di ripartizione percentuale, variabile in funzione del numero di partecipanti alla partita, chiaramente indicato all'inizio della partita stessa e disponibile al giocatore durante tutta la durata della partita.

Gioca ora a Tresette!